venerdì, agosto 05, 2005

Ho visto cose che voi alieni non potete neanche immaginare . . .


  • ho visto pescatori rigettare nelle acque le prede appena pescate mentre d'appresso la brace era già pronta e fumante e il popolo reclamava cibo;
  • ho visto trattorie-pizzerie smettere di essere pizzerie per rimanere con il servire piatti crudi e improponibili ... per poi chiedere più di 20 euro a persona;
  • ho visto pizzerie servire pizze giganti, birre e bibite giganti a prezzi giganti ma con il malcelato proposito di spillare più euri ai clienti;
  • ho visto capi di governo con le mani in pasta dappertutto, intenti a crearsi leggi per il proprio comodo e a ripetere all'opinione pubblica che le cose non vanno assolutamente male e che il paese non è in crisi e che se c'è un pochino di crisi la colpa è dei governi precedenti;
  • di contro, ho visto la benzina diventare un bene di lusso, comprare casa non è più possibile a meno che non si accetti di pagarla per 40-50 anni, e anche affogare la propria disperazione nel fumo e nell'alcool diventa sempre più costoso;
  • ho visto fascisti diventare filo-ebraici;
  • ho visto alla maggioranza del governo di uno Stato che ha tra i suoi principi fondamentali l'unità e l'indivisibilità dello stesso partiti che professano la divisione del Paese e la superiorità di una parte di esso sulle altre;
  • ho visto le arie diventare irrespirabili a causa del monossido di carbonio ma sempre più automobili in giro;
  • ho visto il GRA bloccato tra Casilina e Appia 365 giorni l'anno;
  • ho visto persone farsi esplodere;
  • ho visto scuole che insegnano a farlo
Potrei continuare per altre ore ma il dovere mi chiama, sono le 11.15 e ancora non ho realizzato nulla . . . ma va bene così.

L'arbitro fischia, il blog della mitica Tana delle Tigri, ex "gli Amici della Palla" ha ufficialmente inizio.

2 commenti:

AleDiablo ha detto...

Ho visto un barbone che dormiva davanti la mia porta di casa e l'avrei lasciato lì se il tanfo non avesse impestato l'ambiente...non avrei dormito tutta la notte.

Dopo averlo pregato di andarsene, anche se lui adduceva scuse del tipo che abitava lì accanto e aveva dimenticato le chiavi di casa a lavoro, ha preso la sua busta di plastica e se ne è andato via.

Penso che il problema sia serio, ormai la normalità del quieto vivere contempla anche scene di barboni che dormono su panchine o marciapiedi. E quando una cosa diventa naturale, quando di normale non c'è nulla, c'è da preoccuparsi.

Un pò mi sento in colpa; normale che ognuno sceglie cosa fare della sua vita, ma questo non mi rende tranquillo e mi spinge al menefreghismo. Tanto meno l'attivismo mi potrebbe rasserenare, ma rimane solo il pensiero per una società troppo veloce da starci dietro che non tende una mano a chi cade o non riesce a stare al passo.

...ho pregato per quel barbone prima di andare a dormire.

Ame ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.